La coerenza secondo Sgarbi

“Un tempo, prima che ci fossero PD e PDL che sono quasi lo stesso nome con parole che sono uguali per tutti (…), c’erano partiti che avevano gente corrotta e certamente da processare, ma avevano principi per cui era quasi impossibile che un socialista diventasse repubblicano, un liberale diventasse democristiano. C’erano pensieri e idee! Non ci sono più! (…) Ma non è vero che è un’ignoranza, e un’assenza di cultura politica e di pensiero politico, che è diventata il vero cancro di questo tempo? (…) E da questo punto di vista le cose che sento sono tutte condivisibili, ma non saprei proporti un’alternativa e neanche demonizzare troppo questi nani, figure insignificanti, sia gli elettori che gli eletti.”

Vittorio Sgarbi, critico d’arte, candidatosi ad oggi con i seguenti schieramenti politici:

  • Partito Comunista Italiano (1990)
  • Partito Socialista Italiano (1992)
  • Democrazia Cristiana-Movimento Sociale Italiano (1992)
  • Partito Liberale Italiano (1992)
  • Forza Italia (1994, 1996, 2001)
  • Partito Repubblicano Italiano (2004)
  • Lista Consumatori per la Sinistra (2006)
  • Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (2008)
  • Movimento per le Autonomie (2009)

Qui sotto trovate il video della puntata di Servizio Pubblico in cui si trovano cotante perle di sgarbiana coerenza. Del resto, se la cultura politica si forma solo con l’esperienza, chi siamo noi capre per criticarlo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation