Trote agevolate e finte psicologhe

A prescindere da tutto ciò che si può dire sulla Lega, sul fatto che sia nata al grido ininterrotto di “Roma ladrona” e che poi abbia piazzato uno come Renzo Bossi al Consiglio Regionale della Lombardia, se c’è un mistero su cui tuttora non mi raccapezzo è come effettivamente un tale giubilio intellettuale sia riuscito a farsi eleggere.
Sembra però che finalmente la mia curiosità abbia trovato la giusta soddisfazione. Guardatevi infatti il video qui sotto, nel quale spuntano notizie alquanto sorprendenti su dossier, favoritismi e pressioni esercitate da una sedicente psicologa psicoterapeuta per far eleggere il figlio di papà più famoso d’italia.

Perché sedicente? Ebbene sembra pure che questa sfuggente signora (che ricopre la carica di assessore allo sport, bien sûr) non sia nemmeno laureata:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation